CONSERVARE I PROPRI DENTI

14 Gennaio 2022 by Terzo0
woman-3498849_1920-1200x562.jpg

CORSERVARE I PROPRI DENTI

Si parla sempre di tecniche avanzate che abbiano la potenzialità di rigenerare i tessuti in modo da ricostruire organi e parti lese del corpo umano. Anche in odontoiatria l’argomento è piuttosto dibattuto, perché è il futuro per la salute dentale. Ma la vera sfida, la sfida eterna che ogni dentista porta avanti tutti i giorni è la ricerca di una strada per conservare i denti che madre natura ci ha dato, più a lungo possibile.

L’impresa è assai ardua, e ci si scontra contro molti nemici: l’igiene, la regolarità dei controlli, la sana alimentazione, le patologie, la genetica…

Conservare i denti ossia la loro struttura specie nei pazienti giovani diventa un obiettivo primario di un dentista onesto, valutate perciò sempre, con molta attenzione l’eventualità di estrazione di elementi dentali. Dovrebbe essere l’ultimo passo, quello da fare solo quando tutte le strade sono state provate.

I trattamenti più comunemente eseguiti in odontoiatria conservativa che sono quelli per conservare i denti, sono: otturazioni, ricostruzioni e intarsi. Uno step successivo è la cura canalare, laddove il danno interessi anche la polpa dentale più profonda.

Nemico n.1 quindi: la lesione cariosa!

Individuare la carie ed intervenire prontamente, se questo avviene con tempestività, il nostro impegno, volto sempre a conservare i denti, viene premiato. Ma ciò non sempre accade e si arriva dal dentista quando la carie è avanzata. La rimozione di una lesione cariosa porta spesso alla esposizione di una piccola parte della polpa del dente, a questo punto il medico dovrà decidere se procedere con un incappucciamento pulpare oppure eseguire una terapia canalare.

L’approccio alla cura da parte dello specialista deve essere sempre il meno invasivo possibile e in casi come questo la scelta potrebbe essere difficile.

Alla buona riuscita del progetto globale di conservazione dei denti contribuisce in modo rilevante la parte attiva del paziente.

La raccomandazione più valida è sempre la stessa: non aspettate che il dente faccia male per andare dal dentista!

Eseguite l’igiene dentale a casa seguendo passo  passo  ciò che vi viene consigliato ed insegnato dall’igienista e eseguite un’igiene dentale professionale con regolarità.

Quella che comunemente viene definita come l’odontoiatria classica assume quindi un’importanza enorme se considerata sotto un’ottica più ampia.

 


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Copyright © 2019 Odontoiatria Polispecialistica Fondi Pirotto – Autorizzazione Sanitaria N.315 del 21-6-2004 | Informativa Privacy e Cookie Policy