TONOLI-ENRICO-1024x680.jpg
28/Mar/2017

Ultimamente si sente sempre più parlare di faccette dentali. Facciamo un po’ di chiarezza su questo argomento.

In realtà il concetto non è nuovo, da sempre si cercava una tecnica che potesse dare estetica e funzione sacrificando il meno possibile il tessuto dentale, e concettualmente si sapeva benissimo come fare, si doveva preparare il meno possibile le superfici dentali, confezionare poi dei “gusci” in materiali diversi, composito, ceramica, ed ultimamente disilicato di litio, e applicarli sulle superfici dentali preparate. Dove era quindi il problema? Le tecniche adesive  e i materiali non erano così perfezionati  da poter garantire una tenuta nel tempo, e questo ci costringeva a delle preparazioni  contenitive, che  potessero assicurare una cementazione senza infiltrazioni e duratura,  il prezzo da pagare era la distruzione di una buona parte di dentina.

Negli ultimi anni, le tecniche adesive hanno fatto passi da gigante, e oggi sono completamente affidabili tanto da permetterci di essere molto conservativi, preparando pochissimo le superfici dentali o di non prepararle affatto.  Per non parlare dei materiali: oggi siamo vicini alla perfezione, i compositi microibridi con masse di smalto e dentina si sono avvicinati moltissimo al dente naturale, i disilicati, cioè le ceramiche vetrose pure, sono  quanto di più bello possa esserci nel campo delle ceramiche dentali, completamente prive di metallo e con un’estetica che non a niente da invidiare allo smalto dei denti naturali e possono essere realizzate con pochi micron di spessore.

Prima…                            
Dopo…

 

   

  

Fondamentali  sono le tecniche di cementazione. Per cementare le faccette si usa una tecnica adesiva e il cemento è un composito sia foto che auto polimerizzante,  che deve essere usato esclusivamente con la diga di gomma, (presto scriverò un articolo su questo importantissimo presidio)  poiché tutti i materiali compositi temono moltissimo l’umidità, e non esiste altro modo per tenere completamente asciutto il campo operatorio se non con la diga: solo in questo modo si può garantire un’adesione duratura , che resista nel tempo senza infiltrarsi.

Situazione iniziale
Preparazione minimale
Faccette in disilicato di litio  
Cementazione rigorosamente sotto diga
Caso finale
Caso iniziale
Caso finale

Come dicevo all’inizio oggi si sente parlare tanto di faccette forse perchè l’Estetica è diventata prioritaria rispetto ad una volta, noi abbiamo sempre abbracciato questa tecnica con i materiali che avevamo a disposizione. Oggi riusciamo a fare delle cose eccellenti perchè eccellenti sono diventati i materiali e l’adesione è diventata una scienza esatta, fermo restano che venga mantenuto il requisito fondamentale che è la cementazione con diga di gomma.

Il dr.Pirotto ha abbracciato con entusiasmo questa tecnica tanto da diventarne un esperto. I casi fotografati sono stati tutti eseguiti da Lui.


15747757_1143311172456978_8337499625584008290_n.jpg
22/Mar/2017

COSA SIGNIFICA OGGI  ESSERE UNA STRUTTURA POLISPECIALISTICA.

Per presentarci Vi invitiamo a fare un tour virtuale del nostro studio situato in Codogno  Via Carlo Cattaneo, 45.

Perché dopo tanto tempo che siamo aperti ho sentito l’esigenza di un articolo che presenti le nostre diverse professionalità che unite danno vita a quello che è oggi una struttura polispecialistica.

La settimana scorsa è venuto un paziente,  che conosco da 35 anni , che mi ha sempre seguito e con il quale si è istaurato anche un rapporto molto cordiale, parlando mi dice che ha avuto un problema e che non riusciva più ad aprire la bocca, allora è andato dal suo medico di base che lo ha inviato da un chirurgo maxillo facciale, che dopo averlo visitato, gli ha detto che lui non poteva farci niente, ma avrebbe dovuto consultare uno gnatologo. Al che io gli dico: “ Scusa ma non potevi venire direttamente da me ed espormi il tuo problema? Tanto più che abbiamo in studio uno specialista in gnatologia che avrebbe potuto visitarti.” La sua risposta è stata: “ Scusa ma tu fai il dentista, quindi ti occupi dei denti, io avevo un problema all’articolazione temporo mandibolare e pensavo che non fosse di tua pertinenza.”

Da qui l’esigenza di presentare  come è strutturato lo studio in cui lavorano tanti specialisti e dove io sono il direttore sanitario e il coordinatore.

Cominciamo da me, Dr. Terzo Fondi,  fondatore dello studio e, ahimè, il più anziano, mi occupo un po’ di tutto, ma in modo particolare di protesi, endodonzia e chirurgia implantare, di solito sono io gestisco le prime visite  e poi in base alle necessità del paziente  lo indirizzo verso  lo specialista più idoneo a risolvere le sue problematiche.

   

Il Dr. Davide Pirotto, venuto in studio appena laureato, solo “per vedere”, poi è rimasto. Per primo ha creduto in questo progetto, e non senza sacrifici, ha acquistato  parte delle quote dello studio diventando così il primo socio della nascente ODONTOIATRIA POLISPECIALISTICA SRL. Oggi  si occupa in maniera egregia  di conservativa,  endodonzia, protesi  e cerca di “superarmi nell’implantologia.”

     

Il Dr. Marco Fondi, mio nipote, laureato con il massimo dei voti all’università di Roma ha deciso di venire in studio da suo zio. Naturalmente voleva imparare il mestiere da chi lo aveva maggiormente influenzato nella sua decisione di dedicarsi all’odontoiatria.  La sua voglia di studiare e migliorarsi non si è esaurita con l’università, ha frequentato un bellissimo corso di conservativa e un master  biennale di ortodonzia all’università di Pavia  che ha terminato proprio in questi giorni,  con ottimi risultati. Non so quale sarà il suo futuro, non c’è dubbio che mi piacerebbe moltissimo rimanesse per diventare parte integrante di questa struttura, ma non voglio condizionare minimamente  la sua  decisione da cui può dipendere il suo futuro e la sua felicità.

    

La Dr.ssa Olivia Modena,  si occupa esclusivamente di ortodonzia, cioè “raddrizza” i denti ai grandi e ai bambini, branca in continua evoluzione e che diventerà sempre più importante, perché avere dei denti ben allineati, non solo ha una notevole valenza estetica, ma serve a mantenere la nostra dentatura in equilibrio e quindi fa in modo che il nostro sorriso duri nel tempo.

   

Il Dr. Andrea Grassi è un valente odontoiatra che si occupa prevalentemente di chirurgia  e parodontologia. Ho conosciuto il  Dr. Grassi da giovanissimo perché aveva frequentato uno dei numerosi corsi che, il Dr. De Simone ed io, tenevamo in tutta Italia, poi lo avevo perso di vista e un giorno di qualche mese fa, vidi su una locandina la pubblicità di un corso di chirurgia rigenerativa. Con sorpresa scoprii che il relatore era proprio il Dr. Andrea Grassi, mi iscrissi con sua massima sorpresa e al termine del corso gli chiesi  se voleva collaborare con lo studio. Con  mio grande piacere ha accettato e quindi oggi ci avvaliamo della sua maestria nella chirurgia e nella parodontologia.

Il Dr. Andrea Milani si occupa di gnatologia, una branca dell’odontoiatria difficile e molto complessa, studia cioè  i disturbi dell’articolazione  temporo- mandibolare, i click articolari,  e propone soluzioni terapeutiche tramite dei Byte, che restituiscono benessere e funzione masticatoria .

Ultimo entrato è il Dr. Giuseppe Cavalli,  che si occupa di conservativa ed endodonzia,  che percentualmente richiedono  il maggior numero di specialisti    essendo la carie la malattia più diffusa al mondo.

La prevenzione rappresenta senza dubbio l’aspetto fondamentale  di qualsiasi progetto e l’igiene orale è il cardine della prevenzione, lo studio infatti,  ha due igienisti validissimi, Il Dr. Mauro Cassella  e il Dr. Enrico Vitolo. Questo aspetto verrà senz’altro incrementato man mano che i pazienti, capiranno  l’importanza di prevenire anziché curare.

 

Ma una struttura polispecialistica non può solo occuparsi di bocca e di denti, ecco quindi la figura del        Dr. Paolo Sordelli, chirurgo generale, anestesista e medico del lavoro che si occupa di tutta la piccola chirurgia ambulatoriale, come nei, cisti, lipomi, verruche e tutte quelle piccole neoformazioni che possono creare problemi. Si occupa inoltre di ecografia e di ecodoppler di piccola chirurgia vascolare. Il Dr. Sordelli è affiancato nel suo lavoro da una validissima infermiera,  nonché sua moglie la Signora Michela Ferrari.

    

Sempre di più entrano a far parte di una struttura polispecialistica figure che una volta non ti saresti mai aspettato di trovare in uno studio dentistico,  abbiamo quindi introdotto la Dr.ssa  Paola Piacentini, valente osteopata e chinesiologa  e la Dr. Ssa  Margherita Bassi logopedista, entrambi  affiancano la Dr.ssa Modena, perché è ormai dimostrato che postura ed occlusione viaggiano di pari passo quindi non si può curare l’una senza prendersi cura anche dell’altra e la lingua ha un ruolo fondamentale nel  spostare  i denti una volta allineati, quindi il compito della logopedista è insegnare la corretta  posizione della lingua,  sia quando si parla che a riposo.

Proprio mentre scrivevo questo articolo un altro importante professionista entra a far parte della nostra stuttura,  la Dr.ssa Sara Boschiroli.  La sua figura è molto importante perchè lei è una valente psicologa e psicoterapeuta ad indirizzo cognitivo comportamentale, esperta in tecniche di rilassamento (Training Autogeno e Rilassamento Muscolare Progressivo) e formata in EMDR, tecnica particolarmente indicata nella rielaborazione di eventi traumatici.

Il suo intervento è rivolto ad adulti, bambini e coppie. Questo servizio potrà essere esteso anche ai pazienti odontofobici, ai bambini e ai loro genitori per superare la paura innata del dentista, ma anche i pazienti bruxisti potranno avvalersi del suo sostegno, imparando a rilassarsi controllando lo stato d’ansia che spesso è all’origine del bruxismo.

Un discorso a parte merita il Sig. Vittorio Bosia, non è solamente un valente odontotecnico che ti supporta con tutto il laboratorio nella realizzazione dei manufatti protesici,  è un amico e una persona fidata, quindi invecchiando, gli ho chiesto di occuparsi di tutta la parte commerciale e burocratica dello studio, cosa che, smussando gli spigoli del suo carattere diciamo irascibile, sta facendo in maniera rigorosa entrando a far parte a pieno titolo della società.

Ma una struttura può funzionare bene solo se tutti collaborano ad un progetto comune quindi un ruolo fondamentale  lo riveste tutto il personale ausiliario.

Abbiamo quindi la Signora Paola Comini per me persona molto speciale, a cui sono molto legato. Paola è un po’ l’elemento chiave dello studio, la sua esperienza come assistente, igienista, la sua maestria nell’occuparsi delle pubbliche relazioni fa di lei un elemento essenziale. Ad oggi ha lei il compito di gestire il personale, di spiegare i piani di trattamento  assicurandosi che il paziente abbia compreso le cure proposte e le  possibili alternative, stabilire con loro i piani economici più adatti alle loro esigenze.   Considerando il fatto che dovrebbe essere in pensione  e godersi il meritato riposo e credo non abbia mai lavorato tanto,  dovremmo esserle tutti grati.

La segreteria è rappresentata in maniera egregia dalla Sig.ra Elena Scarpanti e dalla Sig. ra Valentina Ferri, sempre accorte e gentili nel rispondere al telefono senza trascurare la contabilità e tutte le incombenze burocratiche proprie di una struttura così complessa.

    

Infine, ma non ultime per importanza ci sono loro, le cosidette “signorine”  cioè le assistenti alla poltrona: Stefania Connizzoli, Morgana Damonti, Loredana Ferrari e ultima arrivata  Teresa Crivelli. Senza di loro non sarebbe possibile svolgere correttamente il lavoro di studio. Sono loro che si occupano della sterilizzazione dei ferri e della pulizia delle poltrone, sono loro che assistono e supportano i medici durante tutte le operazioni, sempre attente a far sì che non manchi niente e a favorire in tutti i modi il lavoro quotidiano restando sempre a fianco dell’operatore, supportandolo e nello stesso tempo confortando e tranquillizzando il paziente.

      

Questo significa oggi essere una struttura polispecialistica  dove tutti sono indispensabili  e solamente con la collaborazione e l’impegno di tutti si possono aspirare a quei traguardi che un giorno di 13 anni fa mi sono messo in testa, creare una struttura all’avanguardia dotata di tutti quei presidi tecnologici che l’odontoiatria moderna richiede, quali la tac, la sedazione cosciente, la tecnologia piezoelettrica per interventi sempre più sicuri. Siamo sulla buona strada ma non dobbiamo mai sentirci arrivati, tutti insieme dobbiamo sempre migliorarci e credere nelle nostre possibilità, in modo che il nostro studio sia un riferimento per tutto il Lodigiano e non solo, il futuro è aperto e solo noi possiamo  plasmarlo.

Dedico questo articolo a tutti i nostri pazienti.


DSC_2145-1024x685.jpg
12/Feb/2017

Una delle più belle esperienze della mia vita è stata andare in Burkina Faso ad aiutare l’avviamento di uno studio dentistico nella regione di Laba. Si trattava di un vero e proprio studio perfettamente attrezzato in cui esercitare l’odontoiatria in maniera corretta e dare quindi modo ai pazienti di curare tutte le patologie che si presentavano e agli odontoiatri Burkinè di imparare correttamente la professione odontoiatrica. Il caldo e l’umidità erano insopportabili, era facile ammalarsi di dissenteria fino quasi al collasso, ma è stata un’esperienza indimenticabile e i sorrisi che ci facevano i pazienti che avevano ricevuto le nostre cure, bastavano a ripagarci di tutto.


Foto_025-1641-x-10952-1024x683.jpg
01/Feb/2017

Mi chiamo Terzo Fondi, e faccio il Dentista con passione da circa 36 anni a Codogno, prima in Piazza Cairoli e dal 2004 in via Cattaneo al numero 45. Circa 13 anni fa venne a trovarmi un giovane odontoiatra, appena laureato, amico di mia figlia Barbara, si presenta e mi chiede se può venire in studio per vedermi mentre lavoro, tra noi ci fu subito intesa, e dopo pochi mesi iniziò a lavorare con me, dopo 7 o 8 anni gli chiesi se voleva diventare mio socio, nacque così ODONTOIATRIA POLISPECIALISTICA Srl, quel giovane dentista, ora mio socio è il Dr. DAVIDE PIROTTO.

Lo studio si espandeva, e noi  continuiamo ad investire in tecnologia e aggiornamento, altri professionisti si aggiungono ,il Dr. Paolo Sordelli che si occupa di piccola chirurgia ambulatoriale ed ecografia ed ecodoppler, il Dr. Andrea Grassi chirurgia maxillo facciale, la Dr.ssa Olivia Modena Ortodonzia,il  Dr. Marco Fondi conservativa ed ortodonzia, il Dr. Andrea Milani gnatologia,il  Dr. Giuseppe Cavalli conservativa,il  Dr. Enrico Vitolo igiene, il Dr. Mauro Cassella igiene, Paola Comini addetta alle relazioni con il pubblico, Elena Scarpanti e Valentina Ferri segreteria, Morgana  Stefania  Loredana  Simona  assistenti alla poltrona. Il lavoro e, con esso le incombenze burocratiche e commerciali aumentavano sempre di più, quindi ho chiesto al mio caro amico Vittorio Bosia di entrare a far parte della società e di interessarsi di tutta la parte commerciale.

Nel frattempo ci siamo dotati degli ultimi ritrovati tecnologici: Ortopantomografo per eseguire delle perfette radiografie panoramiche, la Tac con immagini in 3D, bisturi piezoelettrico per interventi chirurgici atraumatici e privi di pericolo per i tessuti molli e soprattutto per i tronchi nervosi che possiamo trovare durante un intervento sia di implantologia che di estrazione complessa dei denti del giudizio inclusi,  anestesia con protossido d’azoto per una sedazione cosciente e priva di ansia, una sala di sterilizzazione che è il nostro orgoglio con le pareti in acciaio inox per una disinfezione sterilizzazione sicura. Ci sono tanti altri progetti per il futuro e sicuramente Vi terremo informati.


Copyright © 2019 Odontoiatria Polispecialistica Fondi Pirotto – Autorizzazione Sanitaria N.315 del 21-6-2004 | Informativa Privacy e Cookie Policy